Crea sito

News

 

Una vulnerabilità presente nella tastiera preinstallata SwiftKey del Samsung Galaxy S6 e di altri smartphone della casa coreana potrebbe permettere di attaccare gli apparecchi e arrivare, addirittura, all’intercettazione delle chiamate.

È quanto sostiene la società specializzata in sicurezza informatica NowSecure, precisando che sono circa 600 milioni i dispositivi Samsung potenzialmente interessati.

Utilizzando la vulnerabilità, un malintenzionato potrebbe infatti installare all’interno dello smartphone applicazioni non richieste e potenzialmente pericolose che avrebbero accesso al microfono, al sensore Gps, alla messaggistica, alla fotocamera e alla libreria di immagini e filmati. Samsung è stata avvertita della vulnerabilità a dicembre scorso e ha subito avviato la distribuzione di una patch nei primi giorni del 2015.

Non è però chiaro, avverte NowSecure, se l’aggiornamento è stato reso disponibile dagli operatori telefonici agli utenti interessati, anche perché la lista fornita sul sito fa riferimento solo a operatori telefonici statunitensi.

 

Timber by EMSIEN-3 LTD